CHIAVEUMBRA_2016 (III Edizione)

Aperture eccezionali ai luoghi e alla ricerca artistica contemporanea umbra

Intervento artistico di LAURA P a Palazzo Moretti di Pozzuolo

11-12-13 novembre

orario di apertura: 10.00-13.00/15.00-19.00

#CHIAVEUMBRA è un progetto di mostra diffusa in ambienti poco noti e accessibili sul territorio olivato umbro. Nasce come spin-off delle manifestazioni legate a FrantoiAperti e che hanno luogo in 11 comuni umbri per tutto il mese di Novembre a date differenziate. Ne rappresenta il versante di ricerca e sperimentazione e, come dice il titolo, il suo scopo è quello di individuare inedite chiavi di lettura del territorio. La formula prevede l'apertura per soli due giorni per ciascun comune di un luogo solitamente chiuso, ove sarà collocata un'opera d'arte contemporanea di un artista umbro che ne farà in qualche modo da lascia passare.
In questa III edizione, a costruire una sorta di installazione a dimensione regionale, sarà l'artista perugina LAURA P che intesserà - letteralmente - frammenti di una storia di Passione e di arte (la propria) in ogni singola sede individuata nei comuni aderenti alla manifestazione. Una sorta di disegno regionale che tutti ci collega. A Castiglion del Lago, a fare da nobile cornice all'intervento di LAURA P sarà Palazzo Moretti. A Pozzuolo (a circa 8 km da Castiglione),“posta” fortificata nel XIV secolo, sorge questo storico
ed incompiuto Palazzo del 1667, esempio raro di architettura barocca civile in Umbria. Dal 2008, l’edificio, finemente decorato da affreschi, è sede di un’esposizione permanentedi documenti in ricordo del fisico, paleontologo e botanico umbro Franco Rasetti (originario di Pozzuolo), e di vari eventi culturali e mostre. Laura P vi collocherà unpiccolo lavoro prodotto nella sua storia artistica tracciando una leggera trama di filo. Come un ragno che tesse la sua ragnatela a catturare frammenti di Storia e Arte.

LAURA P

Fin dalle prime esperienze il lavoro di LAURA P è caratterizzato dalla presenza di elementi filiformi intrecciati, tesi e torti che le permettono di realizzare manufatti dalla forte impronta artigianale. Nel tempo l’artista affina la sua ricerca concentrandosi su una visione più autobiografica dell’opera: dall’analisi delle tensioni umane fino all’esplorazione della vita intima tramite pratiche automatiche di espressione.
Per questa III edizione di #chiaveumbra, LAURA P tesserà trame della propria storia personale ed artistica in tutte le sedi degli 11 comuni aderenti a Frantoi Aperti. In ogni chiesa, castello, spazio romito individuato, andrà a collocare un suo piccolo lavoro e a intrecciare brani della sua vita personale alle storie dei luoghi e delle genti che la ospitano. Ella, dunque, per un intero mese, si sposterà di luogo in luogo, in tutta la Regione, come ad edificare quella itinerante e discontinua città di Ersilia che Italo Calvino descrive nelle sue “città invisibili”. Una città di fili e trame e parole che hanno in sé l’orma dei rapporti di chi le ha intrecciate. Solo tracce. Di passioni e vite. Che furono. E che saranno. In altre Ersilia. In altre vite.

 

AIzaSyCKwM6ZT77-Uif6zkSBQCIjEFdOaFXWMvw

Questo sito web fa unicamente uso di cookie tecnici
Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookie